Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Top posts

  • Il nostro pallone è ancora là

    30 maggio 2017

    A primavera, quando il sole apre il giorno, è piacevole ammirare dalle vedute, il risveglio della nostra piana. Il tutto, finché, nel suo vagar lo sguardo, incrocia il grande pallone. Allor un dubbio ci assale, ha responsabilità nelle nostre sfortune?...

  • Il pallone è ancora là

    30 maggio 2017

    A primavera, quando il sole apre il giorno, è piacevole ammirare dalle vedute, il risveglio della nostra piana. Il tutto, finché, nel suo vagar lo sguardo, incrocia il grande pallone. Allor un dubbio ci assale, ha responsabilità nelle nostre sfortune?...

  • Riportate a casa i nostri marò non vogliamo più aspettare. Chi ha sbagliato paghi

    11 gennaio 2014

    Vanzetti;-“ Io non augurerei a un cane o a un serpente, alla più bassa e disgraziata creatura della Terra — non augurerei a nessuna di queste ciò che ho dovuto soffrire per cose di cui non sono colpevole. Ma la mia convinzione è che ho sofferto per cose...

  • I papponi vecchi e nuovi ci riprovano. Il malloppo assai gustoso è.

    01 giugno 2017

    Quasi pronta l’ennesima truffa elettorale. La politica non vuole mollare il malloppo e si sostituisce al popolo o meglio il Popolo fingerà di votare e gli Oligarchici sceglieranno: parenti, nipoti e amici degli amici, schiavetti e servi vari, quindi ominicchi...

  • "cui prodest scelus, is fecit"

    18 aprile 2014

    In questi anni difficili, tutto può essere. Un esempio è il comportamento dei partiti politici e dei signori del potere, questi, pur di non toccare il voto di scambio, hanno lasciato che un territorio enorme, Campania e parte del Lazio, venisse messo...

  • La vendetta di Annibale

    29 luglio 2015

    I continui tagli nella sanità, sono ormai cosa insopportabile, visto che non è raro il parcheggio degli ammalati nei corridoi, mentre le vittime specie nel sud, sono già nel dimenticatoio. I tagli , certamente no nel carrozzone politico ASL né nel Ministero...

  • Italia, una nazione in preda a frenesia galoppante

    23 agosto 2013

    Italia, una nazione in preda a frenesia galoppante, governata da sempre e secondo Loro per sempre da PDLPD, associazione di perdigiorno che divora senza discontinuità ogni risorsa. Pensate, una nazione che perde un’incredibile quantità di aziende ogni...

  • Dopo il fare, ecco il decreto del disfare.

    29 agosto 2013

    Gioite! Gioite! O rustici, dopo il decreto del fare, il Governo targato PDLPD, ha varato quello del disfare. E Lui? E’salvo! Cercherò di evitare ogni riferimento alle novità introdotte dal Governo PDLPD, non serve, sono nel pallone. A mio avviso, nullità...

  • Il 2017 è incominciato. Chi ne sarà protagonista, Le oligarchie o il Popolismo?

    02 gennaio 2017

    Il 2016 ha già occupato il suo posto nel parco delle Rimembranze. E’ un fatto normale? Si, ma va ricordato che non ha più il controllo sulle vicende umane, questo viene nella sua interezza, consegnato al 2017 assieme alle macerie umane e materiali di...

  • Tempo di pupazzi

    05 gennaio 2017

    All’inizio del 2017 la grande nuova, in tutto il 2016 l’Italia è stata in “RECESSIONE”. La stampa e i TG, tutti omertosi, non hanno fiatato. Tutti hanno permesso al Pupazzo di agitarsi sulla scena, spacciandosi per il grande riformatore che aveva, finalmente,...

  • Le regioni e la beffa

    10 febbraio 2017

    Tanti anni fa, Il Parlamento Italiano, varò le Regioni raccontando già allora, bufale vantaggiose per il Paese. Il MSI e per esso G. Almirante si oppose con tutte le sue forze alla sciagurata proposta, ma fu solo contro tutti, tutti, comprese le fonti...

  • Riprendiamoci Alitalia

    27 aprile 2017

    E' proprio troppo. Stanno buttando montagne di soldi per immigrati. Hanno trovato miliardi per salvare le banche degli amici, fatti giochini per salvare l’Unità e sconti pazzeschi ai giochi d’azzardo e come se non bastasse, sembra si siano addirittura...

  • Mafia Capitale

    28 aprile 2017

    Mafia Capitale un’onta terribile, che ha mortificato e umiliato Roma. Un sistema di corruzione inaudito, sul quale le tre scimmiette politiche l’hanno fatta da padrone. E non se ne vergognano, e non arrossiscono Anzi c’è addirittura chi trova il coraggio...

  • Si renda giustizia ad un popolo che soffre

    13 novembre 2013 ( #politica )

    Mi sto chiedendo ormai da giorni come sia stato possibile, che il territorio campano, in particolare casertano e non solo, venisse manomesso e sconvolto da ruspe, che interravano rifiuti arrivati con autocarri da lontano, senza che nessuno se ne accorgesse....

  • Le dichiarazioni di Schiavone fanno pensare.

    03 novembre 2013

    Se Schiavone dicesse il vero ed i documenti non più segretati confermassero le sue dichiarazioni, il momento sarebbe delicato e molto preoccupante. Diverrebbe altresì impossibile continuare ad avere fiducia nella maggior parte di quelli che sino a oggi...

  • La centrale nucleare del Garigliano

    24 ottobre 2013

    Vi propongo la visione di due video sulla centrale nucleare del Garigliano. Il primo ha, certamente per la nostra zona, un enorme valore storico-ambientale. Il video fu realizzato dall’Istituto Luce al momento della costruzione. Il 15 novembre dell’ormai...

  • La canzone “Magazzino 18” rappresenta la verità storica che s’anche tarda ad arrivare, arriva sempre.

    05 gennaio 2014

    Una nota dell’amico Mancini sulla canzone “Magazzino 18” mi ha suggerito il pensiero che segue: “Vaga pure quando vuoi per questo mondo alla fine del viaggio, scoprirai che quando muore la pace e la ferocia scavalca la ragione, nessun uomo o Paese è secondo...

  • Bella Genova, vincerai anche questa volta

    15 ottobre 2014

    Che strana, questa nostra bella Italia, pensiamo un po’ a Genova “la superba”. Questa bellissima città, per ben due volte violentata dalle acque, ha un sindaco di sinistra, una provincia di sinistra, una regione di sinistra, un parlamento di sinistra,...

  • Il Prologo adatto per il 2016

    03 gennaio 2016

    Oggi mi va di proporvi due pezzi di musica meravigliosi. Essi, sono come un flusso enorme di sentimenti , che nasce dal' animo dell’autore e penetra nel cuore dell’uomo che ascolta. Un senso di pace, di serenità e di coraggio lo riempie, facendolo sentire...

  • Dalla pagina dei ricordi ho preso e rilanciato il pensiero di un amico ora tanto lontano.

    12 agosto 2016

    Lo sentite! Lo sentite il rombo del motore? È rombo ormai noto, viene ed accarezza in modo un po’ rustico le nostre orecchie, ad ogni stagione. Puntuale quasi come un cronometro, appena s’alza dolcemente il vento che ci accarezza e ci allevia l’opprimente...

  • E passa il tempo

    21 agosto 2016

    Quando il sipario del tempo cala silenzioso sulle vicende umane il ricordo, la riflessione e la passione lo rialzano. E’ allora che le parole, gli scritti e le immagini aiutano a superare l’odio ed i rancori sopiti, tanto più grandi se affondano le radici...

  • Arrivano, ma non sono "Unni"

    29 maggio 2017

    I primi effetti di un errore commesso eccolo: “Arrivano” in silenzio e sono tanti. Ma chi ci guadagna? Tutti, meno che il popolo, sulle cui spalle verranno appollaiati. Tranquilli! Nessuno se ne accorgerà. Li manda il Prefetto? Non è vero, il Prefetto...

  • Perché tanta gente in Italia finisce in galera?

    10 ottobre 2013

    Io sono di destra, ma non sostenitore di Berlusconi. Voglio comunque dire, che se dopo aver perso tanto tempo in processi e processini non escluso il grande danno alla Nazione, adesso ci scappa l’indulto o qualche altra cavolata del genere, allora, della...

  • Disperazione e morte

    05 ottobre 2013

    D’innanzi alla morte bisogna sempre inchinarsi. Conosciamo le sofferenze di un profugo, non è certamente bello lasciare la propria terra, noi ne sappiamo qualcosa, specie se del sud. Questo non è un evento nuovo basta pensare a “tu saprai come sa di sale...

  • Tutto cambia e nulla cambia ma tutto si ripete.

    05 ottobre 2013

    6,6 milioni di buonuscita al dirigente di Telecom. I furti continuano, perché questi sono veri e propri furti legalizzati e se qualcuno dicesse, che queste erano le condizioni di assunzione, allora si cerchi chi le ha autorizzate e lo si metta sotto inchiesta....

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>

Profilo

  • Il brigante
  • Apro gli occhi e dormo un sonno profondo,
profondo più del vasto mare.
Chiudo gli occhi,son desto e... corro, corro, corro. Chi m'insegue? Le Ronde!
  • Apro gli occhi e dormo un sonno profondo, profondo più del vasto mare. Chiudo gli occhi,son desto e... corro, corro, corro. Chi m'insegue? Le Ronde!

Gli uomini passano le idee res

 

La parabola della vita è fredda e cinica. Essa ha sempre un inizio, un massimo e una fine. Questa è una realtà che gli uomini potenti e non, devono accettare. Diversamente essa procede inesorabile perché non ha bisogno del consenso. Ed è ovvio che la grandezza dell'essere umano sia pari alla dignità che mostra nei momenti difficili.

Recherche

Monologo sulla vita

Archivi

Soffia, soffia vento del Sud

 

 

Sud, con la potenza del voto, scaccia, dal tempio della politica   i  rappresentanti corrotti e servi del governo del nord.
Soffa, soffia sempre più forte vento del Sud
 per non essere più servo del Nord
 

Sud:- Un grido di dolore

Basta insulti e umiliazioni. Sono centocinquant' anni che i Nordisti ti mortificano e ti sfruttano, non sei ancora sazio? Ti definiscono Piagnone e usano tutti gli strumenti che hanno per suscitare in te un senso di colpa. Vogliono annullare ogni tua capacità reattiva per farti accettare passivamente e per altri centocinquant'anni il nuovo colpo che hanno preparato. Ancora non ti pesa l'antica valigia di cartone? E tu, mamma del Sud, dov'è tuo figlio?  Forse dorme nella vecchia casa del Nordista che con il suo affitto e con il sudore di entrambi se n'è costruita una nuova?  E tu vecchio, canuto e stanco, da quando non vedi il tuo ragazzo? Verrà a trovarti questo Natale? Lascia pure saltellare sulle tue ginocchia, il suo futuro, intanto prepara la valigia. Devi tenerla pronta, mi raccomando, così lui potrà andare appena il padre, ormai sfiancato, verrà a occupare il posto che avrai lasciato.

 Alza la testa uomo dell'antico regno, ovunque tu sei, in Patria o nel mondo, butta la vecchia valigia e vieni con noi, cammineremo insieme per costruire un Sud libero e migliore. Non più mafia e colonizzatori, non più ‘ndrangheta e corruttori, non più camorra e sfruttatori ma dignità, orgoglio e lavoro    

 

    

 

La mafia-Misteri e assurdità

http://digilander.libero.it/inmemoria/boss_mafiosi.htm

L'indirizzo sopra riportato, vi permette il collegamento con il sito che riporta il curriculum vitae dei capi della mafia siciliana.Il motivo di questa proposta è di seguito riportato. Vi sembrano questi personaggi così descritti avere la cultura e la capacità di gestire un'organizzazione che ha la forza di competere con l'economia nazionale e addirittura con lo Stato. O non sono essi piuttosto dei paraventi necessari per coprire i veri capi della Mafia? Perché lo stato non fa in tempo ad arrestarne uno che è già pronto il sostituto? come si può pensare che un capo della Mafia possa amministrare una si potente struttura con dei "pizzini". Come può essere definito capo mafia un signore che viveva in una baracca e si trastullava a preparar ricotta? Come poteva un "ricottaro", con modesto livello culturale, amministrare una poderosa potenza economica, capace addirittura, di decidere della vita e della morte dei più qualificati rappresentanti della legalità italiana? Non vi sembra più logico pensare che la Mafia abbia in realtà una regia molto più sofisticata e capace di quanto vogliano farci credere? Non credete sia finalmente giunta l'ora di disturbare il vero manovratore? Sino a quando i responsabili potranno continuare a offendere la nostra intelligenza?

Soffia, soffia sempre più forte vento del Sud

I giorni di Giuda e dei pigmei

Nei  giorni 22 e 23 Marzo i pigmei di AN ligi agli ordini dell’onnipotente, scioglieranno AN per confluire nel nuovo partito. Per l’occasione mi permetto di riportare un articolo proposto nel 2005 ad alcuni giornali ma non pubblicato. Lo ripropongo oggi sul mio Blog ritenendolo di estrema attualità.

“ DOVE VA ALLEANZA NAZIONALE ?

Il dibattito avviato da Berlusconi sul partito unico attraversa e provoca fibrillazioni più o meno forti in tutti i partiti della casa delle libertà; tra questi, AN è quello che più ne avverte le problematiche, per cui è comprensibile che i suoi militanti, formatesi alla luce della fiamma, abbiano dubbi e preoccupazioni verso i principi e gli ideali provenienti da altre culture politiche, non sempre condivise, e che dovranno in qualche modo accettare. Così come è legittimo che uomini che tanto hanno dato e raramente hanno avuto si preoccupino di sapere cosa troveranno nel pentolone del partito unico allorquando le "streghe della pallida Ecate" rimescolando e attizzando, avranno completato " l'intruglio" di questa nuova struttura. Lasciatoci alle spalle ciò che fu scelto ed escluso con il congresso di Fiuggi ove vedemmo le lacrime dei vinti, per i quali nessuno aveva programmato o autorizzato il successivo insulto, credevamo ormai chiuso il ciclo delle grandi rinunce, invece ci ritroviamo al punto di partenza, con interrogativi addirittura esistenziali. Ad esclusione della dicitura "nazionale" già sostituita dai fatti col termine federale, quali degli antichi valori supereranno la grande selezione del nuovo prestigiatore? Ci saranno ancora i valori dello stato sociale? Saremo un partito riformista o conservatore? Resteranno le partecipazioni statali o tutto sarà affidato ai grandi capitali e al libero mercato? E la scuola, la sanità, le pensione, quanto di esse verrà posto nelle mani del privato? Ma ancor più, continueranno i cittadini dalle Alpi al mare, compresa "Roma ladrona ", ad avere gli stessi diritti morali e materiali? O avremo cittadini di prima, seconda e terza categoria, come ci sembra essere già in prospettiva? Su questo si interroga oggi il fedele popolo di AN che da Fiuggi continua a dibattersi tra abiure e novità talvolta non facili da condividere e che si appresta per volere di pochi, e senza essere interpellato, ad effettuare un altro e forse ultimo salto. Sembra anche giusto chiederci (e non avremmo voluto farlo) come mai i riformatori Del lavoro altrui nel momento in cui a Fiuggi Si resero conto d'indossare un vestito stretto non prendessero Loro le opportune iniziative volando essi stessi verso altri lidi? Ecco da questo scaturisce lo stato conflittuale nel partito, è questo che genera i diversi frazionamenti nei quali si rifugia e trova il coraggio di continuare buona parte dei sostenitori. Questa situazione, presente a livello nazionale, si riflette nelle regioni, nelle (province e ancor più nei comuni ove le scelte forzate della coalizione hanno talvolta

privato la base del loro punti di riferimento Diciamo pure che il bipolarismo ancora ritenuto garante di democrazia e progresso, ha in realtà ridotto i margini di scelta e di dialogo concentrando il potere nelle mani di pochissimi che non. sempre ne fanno uso appropriato, ha inoltre favorito la formazione

di partiti e partitelli ad personam che hanno polverizzato lo scenario politico nazionale. Il partito, che ci insegnò a cedere il passo all'anziano e a rispettarne il passato, e che è impegnato oggi ad approvare leggi e leggine ad hoc non sempre edificanti, merita certamente maggior considerazione. E allora coraggio uomini di AN, si riapra il dialogo, si ritorni a guardare alla base, si rifletta sul maggioritario, non si abbia paura del proporzionale, ma soprattutto ci si ricordi che Dio c’è ed è Uno. Altro che ripulisti!

Castelforte 01/08/05     Porchetta Vincenzo  Via S. Martino