Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
2 giugno 2016 4 02 /06 /giugno /2016 21:20

I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Eppure non abbiamo fatto nessuna guerra. Rinunciammo a patria amore e fratellanza e la bandiera finì nei pollaio. Oggi quella bella flotta che non osò mettere il naso fuori dai porti, viene impiegata egregiamente per sostenere l'ennesima invasione. Non sono Goti, Visigoti, ne il grande e feroce Attila ma Africani, Asiatici, forse più sfortunati di noi, spinti " più che la fame poté il digiuno" . Ma anche quelli altri, erano spinti da fame e carestie, solo che vennero con le loro spade, oggi andiamo a prenderli noi per portarli a casa nostra divisa come allora in collaborazionisti che fanno affari e nazionalisti o razzisti, per chi conviene comunque tutti affamati. Sangue nuovo all'Italia che muore.

Condividi post

Repost0
27 aprile 2016 3 27 /04 /aprile /2016 18:56

Trombe e Papponi tutti mobilitati per riempire di chiacchiere la testa degli italiani, obiettivo:- lavaggio dei cervelli. Questi lavaggi, possono essere di vario tipo, a seconda delle convenienze dei Papponi. Ne ricorderò alcuni usati di frequente:-

  1. lavaggio per favorire la digestione di un colpo legislativo di tipo economico. Sono portati avanti da trasmissioni che sembrano anti governative. Esempio l'attuale discussioni sulle pensioni. che certame si risolverà colla solita rapina ai pensionati.
  2. Lavaggi sulla sanità. Spuntano sprechi e torna in auge il costo della famosa siringa, oltre a scorretti confronti Nord Sud. La discussione, dopo tanti bla,bla, è seguita da tagli suggeriti dalla bella dal basso in sù, da tagli talvolta nascosti ,talvolta palesi alla sanità. Ed ecco apparire i primi risultati, La speranza di vita degli italiani è calata.
  3. Lavaggi elettorali, entrano in azione tutti i servi del potere e giù balle e botte ad un grande della storia, mentre le loro trasmissioni si trasformano in passerelle per Papponi nuovi e non, non sempre di specchiata fama. Oltre a delinquenti ancora non esplicitati spesso protetti da ipocrisie garantiste. I Risultati sono già evidenti. Vanno a votare figli, mogli, parenti e amici degli amici dei Papponi. Così quando le menzionate botte arrivano, nessuno se ne meraviglia, nessuno protesta, quasi nessuno se ne accorge. E intanto arrivano ,intanto sbarcano. Sangue nuovo all’Italia che muore.

Condividi post

Repost0
12 aprile 2016 2 12 /04 /aprile /2016 22:17

Curiosi stì capoccioni nostri, che si sforzano per parlare una lingua sassone che non capiscono e non conoscono e forse è giusto così. La Lingua di Dante non serve più cosa potrebbero farci dell’Italiano questi Papponi che al popolo non parlano più e l’unico obiettivo è privarlo di ogni diritto, compreso quello della scelta dei propri Parlamentari? E’ giusto così, fate bene, voi con la nostra lingua, con le nostra storia, con le nostre tradizioni non c’entrate nulla. Voi ci ricordate gli Alemanni, i Francesi, gli Spagnoli, gli Austriaci, ma li cacciammo tutti. Oggi ci sono gli immigranti e voi , non si può dire, ma spero anzi credo che subirete tutti la stessa sorte.

“ Via da noi questo branco d’ingordi”

Condividi post

Repost0
23 febbraio 2016 2 23 /02 /febbraio /2016 15:32

Non so perché, ma oggi, bussa alla mia mente, una discussione di tanto tempo fa, con un amico del cuore, che tale è ancora. Nel mezzo dell’appassionato discutere, ricordo, l’amico mi apostrofò secco :” Ma tu, per sostenere queste cose, non ti senti psicopatico?”. Io lo guardai sorpreso e disorientato, avendo allora del termine una conoscenza superficiale e non positiva, ma subito risposi: “ Se un carissimo amico mi valuta così sarà così, d’altra parte ti sarà più semplice, scusarmi se, a causa di questo difetto, io t’ho in qualche modo offeso”. Non andammo oltre,capimmo subito e con la stessa rapidità dimenticammo, l’amicizia era più importante. Oggi,che il ricordo fa da stimolo alla conoscenza, vado a controllare:- La psicopatia, è un disturbo mentale caratterizzato principalmente da un deficit di empatia e di rimorso, emozioni nascoste, egocentrismo ed inganno. Gli psicopatici sono fortemente propensi ad assumere comportamenti devianti e a compiere atti aggressivi nei confronti degli altri, nonché a essere orientati alla criminalità più violenta. Spesso sembrano persone normali: simulano emozioni che in realtà non provano, o mentono sulla propria identità. Se questo concetto lo avessi avuto chiaro come lo leggo in questo momento, avrei potuto perdere un’amicizia, ma mi sarei comunque sbagliato. Nelle discussioni, ancor se semplificate, di stupidaggini se ne dicono tante e grosse, anche se macroscopicamente inappropriate. A noi, fu amica la dea fortuna, di amicizie si trovano e se ne fanno tante ma quella vera, è fresca e pura come la primavera e talvolta tarda ad arrivare.

Condividi post

Repost0
9 febbraio 2016 2 09 /02 /febbraio /2016 19:32

Una battaglia legata al sentimento questo governo la materializza legandola al dio denaro e al voto politico. E cosi per un voto e una buona dose di spiccioli l'utero diventa fabbrica e il prodotto va sul mercato. Così fanno in America, dice qualcuno:- In America si fanno tante altre cose, che da noi per fortuna non si fanno, senza nominare le tante leggi animalesche che ancora hanno. Visto che ci siamo, pare sia recente la notizia, che le navi dei padroni del mondo da oggi raccoglieranno i naufraghi non per portarseli in America ma per sbarcarli in Italia.Bella sta notizia!!!

Condividi post

Repost0
9 febbraio 2016 2 09 /02 /febbraio /2016 19:29

Il primo dovere di uno stato moderno, serio e responsabile, sta nella difesa della famiglia costituita da uomo donna e prole alla quale va assicurato anche il sostegno economico. Le coppie arcobaleno, nascono da situazioni particolari governate per lo più dal sentimento e uno stato serio, ancor più democratico, non si dovrebbe mai intromettere nella gestione dei sentimenti.perché, questi riguardano, come è naturale, la individualità delle persone. Queste aggregazioni pur presenti nello stato non dovrebbero influenzarne l'esistenza invece, spesso, contribuiscono, a sottrarre risorse alla famiglia tradizionale che è l'unica, ad assicurare l'esistenza e la continuità della nazione.

Condividi post

Repost0
9 febbraio 2016 2 09 /02 /febbraio /2016 19:26

Nel nuovo carnevale milanese sono in pieno svolgimento le primarie-popoli, ultima trovata del PD, attraverso cui scegliere, secondo una rituale farsa il candidato ufficiale del partito, già noto in verità, da qualche mese e che oggi il variopinto elettorato PD sceglierà. Io, che mi riconosco delle capacità veggenti voglio già incoronarlo:" Imbocca al lupo" SALA, meglio con la nuova lingua un sincero:" break a leg" SALA. La cina è con te.

Condividi post

Repost0
10 gennaio 2016 7 10 /01 /gennaio /2016 00:44

Non ci stanno più con la testa. Ora vogliono cancellare anche il reato di clandestinità. I sinistri, oggi lo sappiamo, ne abbiamo le prove, sono il male assoluto della società. La loro attività iniziò in Russia ove affogarono nel sangue ogni libertà. Milioni di morti e deportati, ancora urlano al mondo intero, le loro sofferenze. Caduto il Nazismo, questa così detta democrazia del proletariato, dilagò con il consenso dei vincitori, in Europa. E fu così, che l’Orco divorò Polonia, ’Ungheria, Cecoslovacchia, Romania sino a giungere alle porte dell’Occidente, fermandosi all’ombra di un muro che spaccava il cuore di un popolo che se pur sconfitto era pur sempre un popolo, un grande popolo, e tale, nonostante i tanti difetti, è oggi.E fu così, che all’occupazione militare, l’orco facesse segure l’asservimento e la conseguente distruzione dell’economia di quei popoli oppressi . Poi,” più che la fame potè il digiuno”, e il muro dell’offesa si sciolse e i Tedeschi riabbracciarono i Tedeschi .

Aimè, all’evento, la sorte volle che seguissero alcuni comportamenti e alcune idee malsane. Queste entrarono nei cervelli dei rossicci nani dei vicini paesi ed ecco la prima a pagare, la Grecia. Si dibatte oggi la bella e ricca Italia, mentre il seme del male prende corpo in Francia e guarda con insistenza alla Spagna. Come in un colpo di stato, il forte, apre le prigioni, così i nani aprono alle leggi peggiori, ed ecco arrivare ciò che con circospezione la sacra rota aveva cercato di controllare e contenere, ed ecco i matrimoni gay, le adozionini innaturali, la guerra alle libertà della donna, al Presepe, al Crocefisso e la minaccia di soppressione del reato di clandestinità. il tutto racchiuso in una costante minaccia di attentati. Il momento è grave, dobbiamo raccogliere le energie rimaste e liberarci da questi poteri sciagurati che minacciano la nostra civiltà. I governi hanno perso il senno e la ragione inorridita e impaurita s’è nascosta e mentre si bloccano le pensioni medio basse si fanno regalie ridicole e si rinforzano quegli stipendi già alti, ma utili alla difesa del potere( I pretoriani di Cesare).

Intanto i figli di Allah dilagano, arrivano da tutte le parti, è un invasione guidata dai poteri occulti sostenuti da governi imposti che in nome dell’accoglienza affittano alberghi, aprono mense, creano cooperative d’affari, danno sostegno economico, vestiario e quant’altro agli invasori. L’economia va male, occorrono soldi tanti soldi,e allora giu tasse, tante tasse spesso a danno dei nostri poveri ,dei nostri senza tetto, e dell'assistensa primaria e non è rara la morte in ospedale. chiudono le fabbriche o delocalizzano. la disoccupazione cresce, i nostri poveri affollano i centri di assistenza, mentre i giovani si fanno pellegrini in Patria Il nostro popolo demoralizzato non reagisce più, se prova a protestare subito l’urlo miserabile e interessato “ Razzista!!!" Ma è solo fame, è solo disoccupazione, è solo disperazione. Traditori! Vergognatevi cri, cri, cri, stiamo arrivando.

Condividi post

Repost0
3 gennaio 2016 7 03 /01 /gennaio /2016 16:26

Oggi mi va di proporvi due pezzi di musica meravigliosi. Essi, sono come un flusso enorme di sentimenti , che nasce dal' animo dell’autore e penetra nel cuore dell’uomo che ascolta. Un senso di pace, di serenità e di coraggio lo riempie, facendolo sentire veramente un uomo maturo di questo mondo. Uomo pronto, ad affrontare le difficoltà della vita , che è bella! Ovviamente per chi è capace di viverla.

Condividi post

Repost0
2 gennaio 2016 6 02 /01 /gennaio /2016 18:29

Scherzo radioattivo del 2016:-

Knoc, knoc, knoc "Chi bussa alla mia porta?": "sono io, la rigida custode della vita che se ne va":- " E perché bussi alla mia ?" - " Questa o un'altra a me non cale, mi hanno mandata qua e son venuta, Dicono che in queste lande ci sono le condizioni , c'è molto da fa ed eccomi da te"-" Ma io non ti conosco, non voglio farti entrare"-" Su! Su! Dicono tutti così, ma io busso per educazione, se non vogliono entro lo stesso, ho il mandato,proprio come quello delle tasse solo che è divino e per motivi radioattivi si! Perché, le reazioni a catena mi attirano di più, Cammina, cammina è ora d'andare, camminiamo insieme per un po’, ma svelti, un’altra porta mi aspetta e poi quelle distratte che fanno sempre finta di nulla mi affascinano di più e qua, in questa terra, ce ne sono tante.”

Condividi post

Repost0

Profilo

  • Il brigante
  • Apro gli occhi e dormo un sonno profondo,
profondo più del vasto mare.
Chiudo gli occhi,son desto e... corro, corro, corro. Chi m'insegue? Le Ronde!
  • Apro gli occhi e dormo un sonno profondo, profondo più del vasto mare. Chiudo gli occhi,son desto e... corro, corro, corro. Chi m'insegue? Le Ronde!

Gli uomini passano le idee res

 

La parabola della vita è fredda e cinica. Essa ha sempre un inizio, un massimo e una fine. Questa è una realtà che gli uomini potenti e non, devono accettare. Diversamente essa procede inesorabile perché non ha bisogno del consenso. Ed è ovvio che la grandezza dell'essere umano sia pari alla dignità che mostra nei momenti difficili.

Recherche

Monologo sulla vita

Archivi

Soffia, soffia vento del Sud

 

 

Sud, con la potenza del voto, scaccia, dal tempio della politica   i  rappresentanti corrotti e servi del governo del nord.
Soffa, soffia sempre più forte vento del Sud
 per non essere più servo del Nord
 

Sud:- Un grido di dolore

Basta insulti e umiliazioni. Sono centocinquant' anni che i Nordisti ti mortificano e ti sfruttano, non sei ancora sazio? Ti definiscono Piagnone e usano tutti gli strumenti che hanno per suscitare in te un senso di colpa. Vogliono annullare ogni tua capacità reattiva per farti accettare passivamente e per altri centocinquant'anni il nuovo colpo che hanno preparato. Ancora non ti pesa l'antica valigia di cartone? E tu, mamma del Sud, dov'è tuo figlio?  Forse dorme nella vecchia casa del Nordista che con il suo affitto e con il sudore di entrambi se n'è costruita una nuova?  E tu vecchio, canuto e stanco, da quando non vedi il tuo ragazzo? Verrà a trovarti questo Natale? Lascia pure saltellare sulle tue ginocchia, il suo futuro, intanto prepara la valigia. Devi tenerla pronta, mi raccomando, così lui potrà andare appena il padre, ormai sfiancato, verrà a occupare il posto che avrai lasciato.

 Alza la testa uomo dell'antico regno, ovunque tu sei, in Patria o nel mondo, butta la vecchia valigia e vieni con noi, cammineremo insieme per costruire un Sud libero e migliore. Non più mafia e colonizzatori, non più ‘ndrangheta e corruttori, non più camorra e sfruttatori ma dignità, orgoglio e lavoro    

 

    

 

La mafia-Misteri e assurdità

http://digilander.libero.it/inmemoria/boss_mafiosi.htm

L'indirizzo sopra riportato, vi permette il collegamento con il sito che riporta il curriculum vitae dei capi della mafia siciliana.Il motivo di questa proposta è di seguito riportato. Vi sembrano questi personaggi così descritti avere la cultura e la capacità di gestire un'organizzazione che ha la forza di competere con l'economia nazionale e addirittura con lo Stato. O non sono essi piuttosto dei paraventi necessari per coprire i veri capi della Mafia? Perché lo stato non fa in tempo ad arrestarne uno che è già pronto il sostituto? come si può pensare che un capo della Mafia possa amministrare una si potente struttura con dei "pizzini". Come può essere definito capo mafia un signore che viveva in una baracca e si trastullava a preparar ricotta? Come poteva un "ricottaro", con modesto livello culturale, amministrare una poderosa potenza economica, capace addirittura, di decidere della vita e della morte dei più qualificati rappresentanti della legalità italiana? Non vi sembra più logico pensare che la Mafia abbia in realtà una regia molto più sofisticata e capace di quanto vogliano farci credere? Non credete sia finalmente giunta l'ora di disturbare il vero manovratore? Sino a quando i responsabili potranno continuare a offendere la nostra intelligenza?

Soffia, soffia sempre più forte vento del Sud

I giorni di Giuda e dei pigmei

Nei  giorni 22 e 23 Marzo i pigmei di AN ligi agli ordini dell’onnipotente, scioglieranno AN per confluire nel nuovo partito. Per l’occasione mi permetto di riportare un articolo proposto nel 2005 ad alcuni giornali ma non pubblicato. Lo ripropongo oggi sul mio Blog ritenendolo di estrema attualità.

“ DOVE VA ALLEANZA NAZIONALE ?

Il dibattito avviato da Berlusconi sul partito unico attraversa e provoca fibrillazioni più o meno forti in tutti i partiti della casa delle libertà; tra questi, AN è quello che più ne avverte le problematiche, per cui è comprensibile che i suoi militanti, formatesi alla luce della fiamma, abbiano dubbi e preoccupazioni verso i principi e gli ideali provenienti da altre culture politiche, non sempre condivise, e che dovranno in qualche modo accettare. Così come è legittimo che uomini che tanto hanno dato e raramente hanno avuto si preoccupino di sapere cosa troveranno nel pentolone del partito unico allorquando le "streghe della pallida Ecate" rimescolando e attizzando, avranno completato " l'intruglio" di questa nuova struttura. Lasciatoci alle spalle ciò che fu scelto ed escluso con il congresso di Fiuggi ove vedemmo le lacrime dei vinti, per i quali nessuno aveva programmato o autorizzato il successivo insulto, credevamo ormai chiuso il ciclo delle grandi rinunce, invece ci ritroviamo al punto di partenza, con interrogativi addirittura esistenziali. Ad esclusione della dicitura "nazionale" già sostituita dai fatti col termine federale, quali degli antichi valori supereranno la grande selezione del nuovo prestigiatore? Ci saranno ancora i valori dello stato sociale? Saremo un partito riformista o conservatore? Resteranno le partecipazioni statali o tutto sarà affidato ai grandi capitali e al libero mercato? E la scuola, la sanità, le pensione, quanto di esse verrà posto nelle mani del privato? Ma ancor più, continueranno i cittadini dalle Alpi al mare, compresa "Roma ladrona ", ad avere gli stessi diritti morali e materiali? O avremo cittadini di prima, seconda e terza categoria, come ci sembra essere già in prospettiva? Su questo si interroga oggi il fedele popolo di AN che da Fiuggi continua a dibattersi tra abiure e novità talvolta non facili da condividere e che si appresta per volere di pochi, e senza essere interpellato, ad effettuare un altro e forse ultimo salto. Sembra anche giusto chiederci (e non avremmo voluto farlo) come mai i riformatori Del lavoro altrui nel momento in cui a Fiuggi Si resero conto d'indossare un vestito stretto non prendessero Loro le opportune iniziative volando essi stessi verso altri lidi? Ecco da questo scaturisce lo stato conflittuale nel partito, è questo che genera i diversi frazionamenti nei quali si rifugia e trova il coraggio di continuare buona parte dei sostenitori. Questa situazione, presente a livello nazionale, si riflette nelle regioni, nelle (province e ancor più nei comuni ove le scelte forzate della coalizione hanno talvolta

privato la base del loro punti di riferimento Diciamo pure che il bipolarismo ancora ritenuto garante di democrazia e progresso, ha in realtà ridotto i margini di scelta e di dialogo concentrando il potere nelle mani di pochissimi che non. sempre ne fanno uso appropriato, ha inoltre favorito la formazione

di partiti e partitelli ad personam che hanno polverizzato lo scenario politico nazionale. Il partito, che ci insegnò a cedere il passo all'anziano e a rispettarne il passato, e che è impegnato oggi ad approvare leggi e leggine ad hoc non sempre edificanti, merita certamente maggior considerazione. E allora coraggio uomini di AN, si riapra il dialogo, si ritorni a guardare alla base, si rifletta sul maggioritario, non si abbia paura del proporzionale, ma soprattutto ci si ricordi che Dio c’è ed è Uno. Altro che ripulisti!

Castelforte 01/08/05     Porchetta Vincenzo  Via S. Martino